“Woman in set”, prima residenza artistica per Sedicicorto Film Festival

Condividi

L’​Associazione Sedicicorto,​ operante nel settore della promozione cinematografica sin​ dal 2004,​ da sempre si pone lo scopo di ​diffondere la conoscenza del cinema indipendente​, in particolar modo nella forma del cortometraggio, per mostrare a un pubblico eterogeneo le possibili espressioni del cinema contemporaneo.

Inoltre, propone, sul territorio nazionale, appuntamenti​ stabili di valenza culturale anche internazionale ove prevalga lo scambio di idee, opinioni e proposte finalizzate alla crescita dell’evento.

In linea con questo pensiero, il progetto ​di residenza artistica Woman in Set ​si configura nell’intento di dare risalto al ruolo delle donne nel mondo dello spettacolo, con particolare attenzione a quello del cinema. Nel corso degli ultimi decenni, sempre più figure femminili si sono specializzate e hanno ottenuto ruoli professionali in settori quali la regia, la sceneggiatura, il montaggio e la fotografia. Ma resta un forte gap in termini di contratti stipulati, diritti garantiti e parità di retribuzione. Questo il contesto sociale che Sedicicorto si propone di andare ad analizzare, istituendo, per la prima volta, una residenza artistica in cui ospitare giovani cineaste, promuovendone la formazione e sostenendo il loro lavoro.

Emanuela Ponzano

A coordinare il progetto sono state chiamate due professioniste affermate del mondo del cinema, che porteranno la loro esperienza nel corso degli incontri con le partecipanti, in un contesto di scambio di competenze professionali e valoriali. Da una parte, Emanuela Ponzano, attrice e regista di cinema e teatro. Vive tra Roma, Parigi e Bruxelles. Nel 2005, insieme all’attrice Virginie Ransant, crea in Belgio la Compagnia KAOS che, nel 2010, si costituisce come Associazione Culturale anche a Roma. Insegna movimento scenico e recitazione in diverse scuole, alternando il ruolo di formatrice a quello di attrice (ha lavorato, tra gli altri, con registi del calibro di John Irvin, René Manzor, Giulio Base e Vittorio Sisti) e di regista (suo il cortometraggio La slitta, qualificatosi per gli Oscar 2018.

Alice Rotiroti

La affiancherà nel ruolo di tutor la regista, sceneggiatrice e psicologa Alice Rotiroti, che è stata allieva della fotografa e regista Letizia Battaglia e del regista documentarista Alessandro Piva. Da alcuni anni collabora con lo sceneggiatore e story-editor Filippo Kalomenidis, insieme a cui tiene diversi laboratori di scrittura per il Cinema. Attualmente è al lavoro sulla sceneggiatura del lungometraggio Fango, per la regia di Enrico Pau.

Il progetto si svilupperà conformemente alle modalità di una Residenza Artistica della durata di una settimana, ​che avrà luogo dal 4 al 10 Ottobre 2019,​ a​ Forlì,​ in concomitanza al 16​ ° Sedicicorto International Film Festival.​ Pertanto le selezionate avranno l’opportunità di respirare l’atmosfera del festival e di partecipare ad alcune proiezioni.

Obiettivo finale del progetto è la ​realizzazione di un cortometraggio che sappia unire l’esperienza delle due professioniste coinvolte con la sensibilità delle giovani autrici che parteciperanno alla residenza artistica. Il loro lavoro finale verrà presentato nel corso del 17​ ° Sedicicorto International Film Festival e inserito, in concorso, nella ​sezione CortoInLoco​.

L’Associazione Sedicicorto, ha aperto un bando, a cui potranno partecipare ​nr. 4 artiste under 30 selezionate per le 4 categorie: regia, sceneggiatura, direttrice della fotografia, montaggio​. La dead line per presentare le proprie candidature è fissata per il 30/07/2019.

Per consultare il bando per la residenza artistica Woman in set >> CLICCA QUI