Condividi

“Vedere questo cortometraggio è come entrare in un vero e proprio grande film, nel quale attori e comprimari danno vita ad una sceneggiatura accurata e precisa. Interpretazione, storia, fotografia, colore, colonna sonora, ciascun elemento si fonde con gli altri in un amalgama perfetto, che fa di quest’opera un piccolo, grande gioiello nel panorama dei corti”: con queste motivazioni la giuria presieduta dall’attrice Sarah Maestri ha premiato “The Maltese Fighter” del regista canadese Arev Manoukian, come miglior cortometraggio dell’ottava edizione Mediterraneo Festival Corto organizzato dal Cinecircolo Maurizio Grande di Diamante. Un festival che ha da quest’anno un amico in più, Carlo Verdone che ha voluto inviare un videomessaggio di plauso e incoraggiamento alla rassegna. Così come importante è stata la notizia del gemellaggio con il festival coreano GATE.IO sancito con un videomessaggio da Seul.

Le premiazioni si sono svolte domenica scorsa presso il DAC – Ponte delle Arti e delle Culture ed hanno concluso una intensa tre giorni di ospiti con Don Giacomo Panizza e Gianfranco Bartalotta docente, dell’Università di Roma Tre, le scrittrici Dora Albanese e Daniela Cicchetta, che saranno tra le protagoniste a ottobre di una rassegna di presentazione di libri curata dal Cinecircolo Maurizio Grande. A presentare tre serate nell’ordine i giornalisti Mariella Perrone, Ugo Floro e Giuseppe Gallelli.

La serata finale è stata aperta da un toccate monologo di Carmelinda Gentile, attrice che il grande pubblico conosce per la serie del Commissario Montalbano e che il Cinecircolo ha voluto omaggiare con una targa speciale consegnata dall’Assessore alla Cultura del Comune di Diamante, Franco Maiolino. Presenti, l’ospite d’onore il regista Luigi Parisi che ha diretto le fiction di maggior successo degli ultimi anni come “L’Onore e il rispetto” e “Il Bello delle donne”; l’attrice Annalisa Insardà a cui è stata consegnata la tessera di socio onorario e che con bellissimo monologo ha aperto la seconda serata. Importante presenza quella del presidente della Film Commission Calabria Giuseppe Citrigno, a Diamante per premiare Alessandro Grande, vincitore quest’anno della targa “Giovani Talenti di Calabria”. Il giovane regista calabrese, reduce dalla vittoria del “David di Donatello” e che in passato aveva partecipato al Mediterraneo Festival Corto.

Allo spagnolo Juanma Lara è andato il premio come miglior attore per “El Atraco”, regia di Alfonso Díaz, è andato il premio per il migliore attore. Le musica di G C Johnson per il corto “From On Hig” di Dawn Westlake ha vinto il premio per la miglior colonna sonora. Un corto, quest’ultimo Made in USA: regista e musicista di Los Angeles a testimoniare la caratura internazionale del festival. Miglior fotografia quella di Francesco Di Pierro per “Moby Dick”, regia di Nicola Sorcinelli. Premio della stampa “Matchnews” “Il regalo di Alice”, regia di Gabriele Marino . A consegnarlo è stato Antonio Bartalotta direttore di Matchnews che ha coinvolto nella premiazione la caporedattrice Daniela Piron e i collaboratori della rivista e della trasmissione radiofonica “Toni e Motivi” di Vhite Radio.

Annunciato il vincitore della Menzione straordinaria: “Mattia sa volare”, Regia di Alessandro Porzio che sarà però proiettato, com’è oramai consuetudine, nel corso di una serata speciale dedicata al sociale e accompagnata da una raccolta fondi, che il Cinercolo Maurizio Grande organizza solitamente a novembre. Altra importante partecipazione quella della della FEDIC (Federazione Italiana dei Cineclub) che nella sezione scuole ha assegnato un premio speciale scuole al corto “I figli di nessuno” premio speciale scuole consegnato dalla FEDIC Scuola con la responsabile Laura Biggi e alla presenza del presidente Nazionale Lorenzo Caravello.

Ricordiamo che vincitore della sezione scuole era stato proclamato “Il nuovo arrivato” dell’Istituto Comprensivo Antonio Moratti di Casola. Così come era stato annunciato il premio novità di quest’anno, la sezione videoclip: vincitore il video “Jamu” di Danilo Amato, musiche dei Sabatum Quartet. Il premio è stato istituito in collaborazione con “Radio Digiesse” con presidente di giuria Armando Piccolillo noto DeeJay di RTL 105. A questo premio si è aggiunto un riconoscimento speciale per il testo videoclip a “Come fosse il primo giorno” – di Vittoria Iannacone, premiata da Francesco Idà di Radio Dgiesse.